Diminuisci la dimensione del carattere Aumenta la dimensione del carattere    Ripristina la dimensione del carattere
Osservatorio Epidemiologico INMP - Disuguaglianze di salute

_____________________________________

Disuguaglianze di salute

Questa sezione tratta le disuguaglianze socioeconomiche e i loro effetti sulla salute dei cittadini.

Sebbene in Italia si siano osservati, negli ultimi decenni, un progressivo miglioramento delle condizioni di salute e livelli di disuguaglianza tra classi sociali meno pronunciati rispetto agli altri Paesi europei, le medie mascherano l’esistenza di differenze sistematiche: le persone più abbienti stanno meglio, si ammalano di meno e vivono più a lungo. Allo stesso modo, le regioni italiane più povere mostrano indicatori di salute meno favorevoli. Tali differenze sono socialmente determinate e pertanto, almeno in parte, evitabili e modificabili.

La salute disuguale è il risultato di meccanismi noti e documentati, ed entro certi limiti contrastabili. Secondo il modello causale proposto da Diderichsen, che offre un quadro esplicativo dei nessi e delle concatenazioni attraverso cui lo svantaggio sociale influenza le disuguaglianze di salute, il punto di partenza è rappresentato dalla stratificazione sociale. Si tratta di un insieme di processi economici, sociali e culturali che portano a una distribuzione disuguale dei più importanti fattori che permettono a una persona di avere una maggiore capacità di autodeterminazione: quelli che i documenti di indirizzo internazionale chiamano i “determinanti sociali di salute” (o determinanti distali, cioè le cause remote).

Questi determinanti sono riconducibili in particolare alle risorse materiali, quali il reddito, al prestigio come lo status sociale e ai legami familiari e sociali. In tale ambito ricadono anche le differenze di genere o etnia, che sono talvolta all’origine di discriminazioni (ad esempio sul luogo di lavoro) e di un accesso diseguale alle opportunità. Sono fattori molto importanti perché influenzano la distribuzione dei principali fattori di rischio per la salute (determinanti prossimali) - ambientali, psicosociali, stili di vita insalubri e in molti casi anche i limiti di accesso alle cure appropriate - e condizionano quindi le dinamiche di salute all’interno della popolazione.

La disponibilità di dati aggiornati sulle disuguaglianze di salute in Italia appare cruciale per l’importanza che il tema va assumendo nell’agenda del governo italiano, e nell’ottica di evidenziare gli eventuali effetti della lunga crisi economica e della crisi sociale che hanno colpito il nostro Paese in maniera particolarmente grave nell’ultimo periodo.

L'INMP, in coerenza con quanto previsto nella sua legge istitutiva, è impegnato a rafforzare il ruolo dell'Osservatorio Epidemiologico Nazionale per l’Equità nella Salute per rispondere al bisogno conoscitivo in tema di disuguaglianze sociali nella salute, inclusa la salute degli immigrati. A tal fine l'Osservatorio collabora con ISTAT e con altri soggetti istituzionali per la valorizzazione epidemiologica delle basi dati provenienti da indagini campionarie e di popolazione e dei flussi informativi correnti.

Risultato importante di questa collaborazione è, ad esempio, la pubblicazione dell'Atlante italiano delle disuguaglianze di mortalità per livello di istruzione.

La sezione si focalizzerà, oltre che sulla collaborazione avviata con l’ISTAT, anche sull'attività di revisione e valutazione degli interventi di contrasto e sulle evidenze epidemiologiche dei progetti istituzionali di ricerca clinica.

_____________________________________

Le attività dell'Osservatorio

 

Atlante italiano delle disuguaglianze di mortalità per livello di istruzione

Le caratteristiche generali della pubblicazione realizzata dall'INMP in collaborazione con Istat, una sintesi dei risultati contenuti nell'Atlante e la monografia completa in formato pdf >>

 

Attività di revisione e valutazione degli interventi di contrasto

Tra le attività svolte dall'Osservatorio Epidemiologico rivestono particolare importanza la ricerca e la sintesi delle evidenze presenti nella letteratura >>

 

Produzione di evidenze epidemiologiche da progetti collaborativi (ISTAT, Rete SLM)

Descrizione delle attività ed evidenze scientifiche prodotte a seguito dei progetti di collaborazione avviati - ad esempio con ISTAT - e nell'ambito della rete degli Studi Longitudinali Metropolitani (SLM) >>

 

Disuguaglianze di salute - Pubblicazioni

Tutte le pubblicazioni prodotte nell'ambito dell'Osservatorio Epidemiologico - libri, monografie, articoli scientifici, comunicazioni a convegni - sul tema delle disuguaglianze di salute >>

 
 
 
<< Torna alla Home dell'Osservatorio Epidemiologico