Diminuisci la dimensione del carattere Aumenta la dimensione del carattere    Ripristina la dimensione del carattere

Una calda accoglienza contro il freddo: su Telepace intervista alla dott.ssa Miriam Castaldo, antropologa dell’INMP

Una calda accoglienza contro il freddo su Telepace intervista alla dott.ssa Miriam Castaldo, antropologa dell’INMP

Martedì 28 febbraio 2012, nella trasmissione di Telepace Frammenti solidali si è parlato dell’emergenza freddo insieme alla dott.ssa Miriam Castaldo, antropologa medica dell’INMP e responsabile del Servizio Persone Senza Dimora dell’Istituto
Le condizioni metereologiche dei giorni scorsi, con forti abbassamenti della temperatura e neve, hanno visto promuovere da parte delle istituzioni pianificazioni per risolvere o almeno alleviare i problemi e i rischi, soprattutto per i senza fissa dimora, cercando di rispondere alle richieste di aiuto che si sono venute a determinare.
Si stima che nel territorio della Capitale ci siano circa 6-7mila persone senza dimora, eppure sebbene gran parte di queste persone conosca le modalità per ripararsi e incontrare gli operatori nei momenti di difficoltà, sono avvenuti decessi a causa del freddo. Si tratta di senzatetto assiderati ma anche di persone morte per le condizioni estreme in cui si è venuta a trovare la città tutta; sono decine le vittime del maltempo, almeno 56 dall’inizio del mese, stando ai casi di cui si è avuta notizia.
Senza contare che le ondate di freddo intenso possono provocare problemi alla salute. Oltre che l’incremento di sindromi influenzali, le basse temperature possono causare anche una recrudescenza della sintomatologia di malattie croniche, specialmente dell'apparato respiratorio, cardiovascolare e muscolo scheletrico. Nelle condizioni più estreme, si possono verificare anche casi di ipotermia ed assideramento. E come sempre sono i più fragili a pagarne le conseguenze più gravi.

Guarda il video sul nostro Canale You Tube