Diminuisci la dimensione del carattere Aumenta la dimensione del carattere    Ripristina la dimensione del carattere

Covid-19 - Zona gialla

Coronavirus - Zona gialla

Regole valide nelle regioni collocate in ZONA GIALLA

  1. Spostamenti
  2. Attività ludica e ricreativa di bambini e ragazzi
  3. Attività sportiva non professionale
  4. Luoghi di culto e funzioni religiose
  5. Scuola e università
  6. Bar e ristoranti
  7. Attività commerciali
  8. Cinema e teatri, altre attività aggregative o culturali, feste private
  9. Come comportarsi nelle strutture sanitarie e a residenze socio-sanitarie

1. Spostamenti

Dalle ore 5 alle ore 22, puoi liberamente spostarti, senza necessità di alcuna giustificazione.

Fa attenzione a particolari limitazioni nei singoli comuni: in alcune piazze e vie dove potrebbero crearsi assembramenti, la circolazione delle persone può essere limitata anche in altri orari.

Dalle ore 22 alle ore 5, sono vietati tutti gli spostamenti, tranne che quelli motivati da

  • comprovate esigenze lavorative;
  • situazioni di necessità;
  • motivi di salute.

2. Attività ludica e ricreativa di bambini e ragazzi

Per l’accesso a parchi, ville e giardini pubblici di bambini e ragazzi, ricorda le seguenti regole:

  • i bambini al di sotto dei 14 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da un adulto che li sorvegli;
  • sono vietati gli assembramenti e deve essere sempre rispettata la distanza di un metro dalle altre persone;
  • i minori e gli accompagnatori devono indossare la mascherina. Possono restare senza mascherina solo i bambini sotto i 6 anni.

I bambini sopra i 3 anni e i ragazzi possono accedere a luoghi organizzati destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all'aria aperta (ad esempio: centri estivi). L’accesso sarà possibile solo con l'ausilio di operatori cui affidare i minori in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza.

Sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento.

3. Attività sportiva non professionale

Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri benessere e centri termali (salvo che per le cure termali che rientrano tra le prestazioni sanitarie).

Puoi invece svolgere attività sportiva o attività motoria, purché sia all'aperto, tanto nelle aree attrezzate e nei parchi pubblici quanto presso centri e circoli sportivi, ferma la chiusura di palestre e piscine.

Mentre fai sport puoi non indossare la mascherina, ma devi rispettare una distanza dalle altre persone di almeno due metri.

Nei momenti di pausa dall’attività sportiva, la mascherina va sempre indossata.

Sono sospese tutte le attività (allenamenti, gare e competizioni, corsi, ecc.) relative agli sport di contatto, salvo che quelle che siano espressamente riconosciute come di interesse nazionale.

Sono chiusi gli impianti nei comprensori sciistici.

4. Luoghi di culto e funzioni religiose

Puoi recarti nei luoghi di culto, sempre evitando assembramenti e rispettando la distanza dalle altre persone di almeno un metro. Le funzioni religiose sono permesse secondo specifiche regole stabilite.

5. Scuola e università

  • Le attività dei servizi educativi e l'attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado sono riprese e proseguiranno secondo i rispettivi calendari. Eventuali casi e focolai di Coronavirus saranno gestiti in base ad apposite indicazioni operative elaborate dall’Istituto Superiore di Sanità.
  • Nelle scuole dell’infanzia e nel primo ciclo di istruzione (scuola primaria e “scuola media”), l’attività scolastica continua a svolgersi in presenza.
  • Nelle scuole secondarie di secondo grado (“scuole superiori”), invece, la didattica si svolge a distanza. In queste scuole, resta possibile lo svolgimento della didattica in presenza nel caso sia necessario l’uso di laboratori oppure per garantire l’inclusione degli studenti disabili.
  • Sono sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate. Restano invece consentite le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento (c.d. alternanza scuola-lavoro) e di tirocinio, da svolgersi nei casi in cui sia possibile garantire il rispetto delle prescrizioni sanitarie e di sicurezza vigenti.
  • Nelle università le attività didattiche e curriculari sono svolte a distanza. Possono svolgersi in presenza le sole attività degli insegnamenti relativi al primo anno dei corsi di studio e quelle dei laboratori.

6. Bar e ristoranti

Potrai frequentare bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie nel rispetto delle normali regole di prevenzione (mascherine, distanziamento, igienizzazione delle mani) dalle ore 5.00 alle ore 18.00. Nei locali in cui si prevede il consumo al tavolo, ogni tavolo può ospitare non più di 4 persone, salvo che siano tutte tra loro conviventi.

Dopo le ore 18.00 e fino alle ore 22.00 è consentita la ristorazione con asportoDopo le ore 18.00 e fino alle ore 5.00 è però vietato consumare cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Restano sempre consentite

  • la ristorazione con consegna a domicilio;
  • la ristorazione in alberghi e altre strutture ricettive limitatamente ai clienti che vi alloggiano.

Restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti.

7. Attività commerciali

Le attività relative ai servizi alla persona sono sospese, tranne le seguenti:

  • Lavanderie
  • Pompe funebri e attività connesse
  • Barbieri e parrucchieri

8. Cinema e teatri, altre attività aggregative o culturali, feste private

a) Teatri, cinema e altre attività ricreative o culturali.

Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico nei teatri, nei cinema e in altri simili spazi, sia al chiuso sia all’aperto.

Sono sospese le attività dei centri ricreativi, centri sociali e centri culturali.

Sono sospese le attività dei musei e degli altri luoghi di cultura.

b) Discoteche e sale da ballo

Restano sospese le attività che si svolgono nelle sale da ballo, nelle discoteche e in locali assimilati, sia all’aperto sia al chiuso.

c) Feste

Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle conseguenti a cerimonie civili o religiose (es. matrimoni).

Nelle abitazioni private non sussiste alcun divieto e tuttavia è fortemente raccomandato di evitare di ricevere persone diverse da quelle conviventi, salvo che per ragioni lavorative o di necessità e urgenza.

d) Sale giochi, sale scommesse, sale bingo

Sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò.

e) Fiere, congressi, convegni e riunioni

Sono vietate le sagre e le fiere di ogni genere e altri analoghi eventi.

Sono sospesi i congressi e i convegni in presenza, mentre possono svolgersi quelli organizzati con modalità a distanza.

Nell'ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni.

È fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.

9. Come comportarsi nelle strutture sanitarie e a residenze socio-sanitarie

  • Se accompagni una persona in pronto soccorso, non puoi trattenerti nelle sale d’attesa, a meno che il personale sanitario non ti dia diverse indicazioni;
  • se vuoi far visita a una persona ospitata presso una struttura per la lungodegenza, una residenza sanitaria assistita (RSA), un hospice, una struttura riabilitativa o una residenza per anziani o persone non autosufficienti, devi sapere che le visite possono essere limitate solo a casi particolari e che ti saranno richiesti particolari accorgimenti (es. mascherine, distanza di sicurezza, limitazione di accesso ad alcune aree della struttura);
  • i colloqui con le persone detenute si svolgono in modalità telefonica o video, con durata anche superiore a quella attualmente prevista. I colloqui personali, a condizione che sia garantita una distanza di due metri, sono autorizzati solo in casi eccezionali. I permessi e la semilibertà sono limitati per evitare l’uscita e il rientro dalle carceri. Sarà valutata la possibilità di detenzione domiciliare.