Diminuisci la dimensione del carattere Aumenta la dimensione del carattere    Ripristina la dimensione del carattere

"Verso l'Eden" - Quarta serata con "Sottopelle"

Verso l'Eden - locandina

Giovedì 29 aprile 2010, presso l’Aula Agostini dell’Ospedale San Gallicano (Trastevere, Via di San Gallicano 25/a), c'è stata la quarta proiezione di “Sottopelle. Attraverso il cinema storie di vita”, la 2° rassegna cinematografica internazionale promossa dall’INMP.
Questa settimana abbiamo visto Verso l’Eden, un film di Constantin Costa-Gravas uscito nelle sale italiane il 6 marzo del 2009, con protagonista Riccardo Scamarcio.
Presente in aula, per il dibattito con il pubblico, Marina Diberti, agente del mondo dello spettacolo.

“Verso l’Eden” - Scheda filmica realizzata da Bruno Crucitti
La scelta di Riccardo Scamarcio per raccontare di un clandestino e delle peripezie che lo porteranno a Parigi da subito il tono del film. Un viaggio della speranza tutto incentrato sull'impatto che il “nuovo mondo” ha sullo straniero.
Evidenti riferimenti all'Odissea ci mostrano un Ulisse che vediamo in mezzo al mare, su una caretta stipata all'inverosimile da centinaia di disperati, a studiare la lingua della terra in cui va a chiedere accoglienza.
Nel momento in cui l'imbarcazione viene raggiunta dalle forze dell'ordine si tuffa in mare per raggiungere a nuoto la sua libertà e lì comincia l'avventura. “Solo la magia può salvare il mondo”, ed è un mago a dare speranza al nostro profugo che, come in ogni racconto epico che si rispetti, è coinvolto in un vortice di situazioni dal ritmo crescente e che spaziano dalla denuncia, al siparietto comico, con un continuo rimando alla difficoltà che incontra chi decide di abbandonare la propria patria.
Ben riesce Scamarcio a raccontare lo spaesamento con un interpretazione che è tutta fisica, in cui sono i dialoghi degli altri personaggi a raccontarci la società opulenta nella quale è “spiaggiato”. Gravas decide, nel dire la sua sul problema della immigrazione clandestina di non proporre soluzioni ma di mettere in mano al nostro Odisseo una bacchetta magica. La soluzione sta forse nel problema?

Proiezione del film "Verso l'Eden" - Guarda la fotogallery del dibattito