Diminuisci la dimensione del carattere Aumenta la dimensione del carattere    Ripristina la dimensione del carattere

Il Codice ENI deve essere applicato a tutti i cittadini comunitari

Tessera TEAM

È quanto viene chiarito dalla Regione Lazio in risposta alla richiesta inoltrata dall’INMP su un’anomalia riscontrata nella contabilizzazione delle prestazioni sanitarie nei confronti dei cittadini comunitari in possesso del codice ENI.

In particolare risultavano accettate solo le richieste dei cittadini neo-comunitari, mentre la normativa (Circolare del Ministero della Salute del 19 febbraio 2008 e Note della Regione Lazio del 7 marzo e del 21 marzo 2008) garantisce l’adeguata assistenza sanitaria a tutti i cittadini comunitari presenti sul territorio nazionale: “ai cittadini comunitari privi di copertura sanitaria sono assicurate, coerentemente a quanto disposto dall’art. 35 T.U. 286/1998, le cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti o comunque essenziali per la malattia ed infortunio, e sono estesi i programmi di medicina preventiva a salvaguardia della salute individuale e collettiva”.

La Regione Lazio ha ribadito, in funzione del principio che i cittadini di tutti gli Stati Membri godono di uguali diritti e doveri, che il rilascio del codice ENI deve essere garantito a tutti i cittadini comunitari che non sono in possesso della tessera TEAM, che non sono residenti e si trovano in condizione di fragilità sociale.

In allegato è consultabile il testo integrale della Nota della Regione Lazio